tar : come ti comprimo in linux ( tar , gzip, bzip2, lzip, lzma …… )

tar

Il comando tar è usato per creare archivi tar convertendo un gruppo di file in un archivio. Vediamo come utilizzare tar .

come utilizzare tar
come utilizzare tar – linux

 

Ha anche la capacità di estrarre archivi tar, visualizzare un elenco dei file inclusi nell’archivio, aggiungere file aggiuntivi ad un archivio esistente, così come vari altri tipi di operazioni.

Tar è stato originariamente progettato per creare archivi per archiviare file su nastro magnetico ed è per questo che ha il suo nome “Tape ARchive”.Ci sono due versioni di tar, BSD tar e GNU tar con alcune differenze funzionali. La maggior parte dei sistemi Linux ha il tar GNU preinstallato di default.

Tar supporta una vasta gamma di programmi di compressione come gzip, bzip2, lzip, lzma, lzop, xz e compress. Quando si creano archivi tar compressi è una convenzione  aggiungere il suffisso del compressore al nome del file di archivio. Per esempio, se un archivio è stato compresso con gzip dovrebbe essere chiamato archivio.tar.gz .



Come si usa

tar [OPERAZIONE E OPTIONI] [NOME ARCHIVIO] [NOME(I) FILE].

È consentito ed è richiesto un solo argomento di “operazione e opzioni”.
 



 

OPERAZIONI

–create (-c) – Crea un nuovo archivio .
–extract (-x) – Estrarre l’intero archivio o uno o più file da un archivio.
–list (–list (-t) – Visualizza un elenco dei file inclusi nell’archivio.

OPZIONI – Le operazioni più frequentemente usate sono:
–verbose (-v) – Mostra i file che vengono elaborati dal comando tar.
–file=archive=archive=name (-f archive-name) – Specifica il nome del file di archivio.

NOME ARCHIVIO – Il nome dell’archivio 🙂 .
NOME(I) FILE – Una lista separata da uno spazio di nomi di file da estrarre. Se non fornito, l’intero archivio viene estratto.

Quando si eseguono comandi tar, è possibile utilizzare la forma lunga o corta delle operazioni e delle opzioni tar. I form lunghi sono più leggibili, mentre i form brevi sono più veloci da digitare. Le opzioni dei form lunghi sono precedute da un doppio trattino (–). Le opzioni del modulo corto sono precedute da un singolo trattino (-) che può essere omesso.

ciè… o si scrive

tar -cf archive.tar file1 file2 file3

o

tar --create --file=archive.tar file1 file2 file3

è la stessa cosa !

Utilizziamo l’algoritmo  Gz

Gzip è l’algoritmo più popolare per la compressione dei file tar. Quando si comprimono gli archivi tar con gzip il nome dell’archivio dovrebbe terminare con tar.gz o tgz.

Per creare un archivio tar.gz da determinati file si può usare il seguente comando:

tar -czf archivio.tar.tar.gz file1 file2 file3 file4

L’opzione -z dice a tar di comprimere l’archivio usando l’algoritmo gzip .

Se si vuole creare un file prelevando tutti i file da una cartella una cartella chiamata /mieidocumenti/ e  chiamarlo mieifile.tar.gz:

tar -czvf files.tar.gz /usr/local/mieidocumenti

 

Per vedere i file contenuti in un archivio

Per elencare il contenuto di un archivio tar utilizzare l’operazione –list (-t).

tar -tf archiviofile.tar

file1
file2
file3

se utiliziamo  l’opzione –verbose (-v), allora tar stamperà ulteriori informazioni come il proprietario, la dimensione del file, la data e l’ora ..ecc:

tar -tvf archiviofile.tar

rw-rw-r–r–r– aiutocomputerhelp/utenti 0 2018-09-28 01:19 file1
rw-rw-r–r–r– aiutocomputerhelp/utenti 0 2018-09-28 01:19 file2
rw-rw-r–r–r– aiutocomputerhelp/utenti 0 2018-09-28 01:19 file3

Quindi Estraiamo i file

Estrazione di Tar Gz e Tar Bz2 e atri algoritmi di compressione

Quando si estraggono archivi compressi come tar.gz o tar.bz2 non è necessario specificare un’opzione di decompressione. Il comando è lo stesso di quando si estrae l’archivio tar:

tar -xf archive.tar.bz2

tar -xf archive.tar.gz

Le cose che si possono fare con tar sono tantissime. Quindi se vi stuzzica e volete conoscere come utilizzare tar con tutte le sue funzionalità

man tar