Connessione WiFi per gli ospiti : perchè e come funziona.

Offriamo la rete ai nostri ospiti.

 

È possibile essere sia ospitali che sicuri  impostando la connessione WiFi ospiti. Una rete Wi-Fi per gli ospiti è essenzialmente un punto di accesso “separato” sul router. Tutti i dispositivi di casa sono collegati a un punto e uniti in rete, e la rete ospite è un punto diverso che fornisce l’accesso a Internet, ma non alla rete di casa.

Proteggiamoci – WiFi ospiti

La rete degli ospiti è un vantaggio per tutti: amici e conoscenti non perdono il contatto con il mondo esterno e i vostri dati non vengono compromessi. I malware che in qualche modo sono finiti sullo smartphone di un ospite non potranno entrare nel vostro archivio fotografico di famiglia o in altri file importanti.

Configurare una rete separata per gli ospiti è più facile di quanto sembri. Tanto per cominciare, non c’è bisogno di posare un cavo extra o di pagare due volte il vostro ISP. È più che probabile che il vostro router WiFi vi permetta di configurare una rete aggiuntiva per gli ospiti, basta andare nelle impostazioni e attivarla. Per farlo, inserisci l’indirizzo IP del tuo router nella barra dell’URL del tuo browser (di solito è 192.168.1.1.1 o 192.168.0.1, ma non sempre). L’indirizzo dovrebbe essere nel manuale d’uso del router.

Nella finestra di dialogo che si apre, inserite il nome utente e la password dell’amministratore. Se non si è mai riusciti a cambiarli, potrebbero essere presenti nel contratto dell’ISP o di nuovo nel manuale. Per migliorare la sicurezza, si consiglia di cambiarli e, per non dimenticarli, utilizzare un gestore di password.

Cercate nei vari menu dedicati alla configurazione del WiFi la voce “rete ospiti” o wifi ospiti”. Se la trovate, sicuramente potete “nominarla” , attribuire una password e attivarla.

In questo modo potrete offrire in maniera assolutamente sicura la connessione ad internet essendo certi che la vostra Lan interna non sarà mai visibile ai vostri ospiti.

E per gli IoT ?

Quando si parla di dispositivi intelligenti, molti esperti dicono che non è che ci sia la possibilità che vengano hackerati, ma che vengano hackerati di sicuro. E mentre una lampadina intelligente che diventa parte di una botnet, dobbiamo evitare che il nostro computer si trasformi in zombie. Tra le altre cose, le botnet vengono utilizzate per diffondere vari tipi di malware. Se il computer è stato trasformato in zombie, questo codice maligno ha fondamentalmente un passaggio privilegiato per infettarlo.

 

frigo_smart
frigo_smart – WiFi ospiti



Certo, un frigorifero intelligente collegato alla rete ospite potrebbe comunque diventare membro di una rete bot e partecipare ad attacchi DDoS o al cryptocurrency mining (si tratta di un rischio standard per l’acquisto di oggetti intelligenti). Ma in questo caso, il vostro computer contenente dati bancari e altre informazioni sensibili rimarrà al sicuro.

Il collegamento di tutti i dispositivi IoT a una rete di tipo ospite correttamente configurata (al posto della rete principale) fornisce un’ulteriore protezione contro gli attacchi. Anche se i criminali informatici hackerano uno dei dispositivi dell’internet degli oggetti, non saranno in grado di penetrare nella rete principale e di compromettere i computer e gli smartphone in essa contenuti.

 

Giovanni Popolizio