Come installare pip su Ubuntu. (package management system per Python)

Pip3 Python3

Vediamo cosa sia e come come installare Pip. Pip è un sistema di gestione dei pacchetti che semplifica l’installazione e la gestione dei pacchetti software scritti in Python come quelli che si trovano nel Python Package Index (PyPI). Pip non è installato di default su Ubuntu, ma l’installazione è semplice.

Il Python Package Index (PyPI) è un repository di software per il linguaggio di programmazione Python. PyPI aiuta a trovare e installare il software sviluppato e condiviso dalla comunità Python.

Oltre alla libreria standard di moduli confezionati con Python, altri sviluppatori hanno scritto i propri moduli per estendere ulteriormente le capacità di Python. Il modo principale per installare moduli di terze parti è quello di utilizzare lo strumento pip di Python. Questo strumento scarica ed installa in modo sicuro i moduli Python sul vostro computer da https://pypi.python.org/, il sito web della Python Software Foundation. PyPI, o Python Package Index, è una sorta di app store gratuito per i moduli Python.

In questo post, vi mostro come installare Python Pip su Ubuntu  usando il gestore di pacchetti apt.

Come installare pip

Iniziamo con il canonico

sudo apt-get update

poi

sudo apt install python3-pip

 

installazione pip3
Come installare pip3

 



Per installare pip3 su Fedora Linux, sudo yum install python3-pip

Per aggiornare.

Anche se PIP non si aggiorna molto spesso, è comunque importante stare al passo con le nuove versioni perché potrebbero esserci importanti correzioni di bug, compatibilità e falle di sicurezza. Fortunatamente, l’aggiornamento di PIP è molto veloce e semplice.

pip install -U pip

per i moduli

Se avete già installato il modulo ma volete aggiornarlo all’ultima versione disponibile su PyPI, eseguite pip install -U NomeModulo.

Ricordo sempre che …

Python è un linguaggio di programmazione interpretato, orientato agli oggetti, di alto livello, con semantica dinamica. Le sue strutture dati di alto livello integrate, combinate con la digitazione dinamica e la rilegatura dinamica, lo rendono molto attraente per il Rapid Application Development, così come per l’uso come linguaggio di scripting o di collante per unire insieme componenti esistenti. La sintassi semplice e facile da imparare di Python enfatizza la leggibilità e quindi riduce il costo di manutenzione del programma. Python supporta moduli e pacchetti, il che incoraggia la modularità del programma e il riutilizzo del codice. L’interprete Python e l’ampia libreria standard sono disponibili in forma sorgente o binaria senza costi aggiuntivi per tutte le principali piattaforme e possono essere distribuiti liberamente.

Python è multipiattaforma, libero e gratuito.