Come funziona una rete domestica

 Rete Domestica

rete domestica

rete domestica

Come funziona una rete domestica ? Quello che vediamo qui rappresentata e’ la classica struttura di rete presente nelle nostre case, con un “modem” con WiFi integrato e periferiche.

Il provider  ( Telecom, Fastweb, Wind , etc etc) di solito , oltre al “servizio” di connettività, ci offre anche un “modem”/”modem-WiFi” che ci permette di collegarci con il mondo esterno.

Questa apparecchiatura attiva, che ha funzionalità anche di routing e firewall (di base), permette a tutti i client (periferiche – computer, portatiti, tablet, televisori etct etc (opportunamente configurati), di accedere ai servizi  Internet.

Tutte le periferiche, in ambito domestico, che sono connesse al Modem/Router (ripeto non e’ il suo vero nome)  si definiscono in in rete.  Tra le periferiche attive e in rete si puo’ instaurare un dialogo: possono scambiarsi informazioni e dati possono condividere periferice (stampanti, fax, dischi esterni ‘Nas’ ed altro)  ma possono scambiarsi anche virus.

Il “modem”, ogni “modem” (ma non e’ il termine giusto) , si associa alla rete Internet mediante un indirizzo. Tale indirizzo si chiama Indirizzo IP ed e’ univoco in ambito mondiale. Tutto cio’ che noi facciamo con Internet e attraverso Intenet, verra’ esposto sulla rete con questo indirizzo ip univoco. Ogni computer o periferica, seppur configurato con un IP diverso nell’ambito della rete interna costruita nel nostro appartamento, verra’ esposto verso il momdo esterno (internet) mediante quell’indirizzo Univoco in ambito mondiale.

Quindi, tutto quello che facciamo, puo’ essere “monitorato” da enti e “aziende” che sapranno di preciso il “chi” e il “quando” di qualsiasi operazione fatta su Intenet. (RICORDATELO)

prossimo appuntamento … Nat e Pat … paroloni (eheheh) qui le definizioni

 

Casa_V1

 

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.